Lila live concert

Lila live concert
Venerdì 27 luglio ore 21:30
Lila ci presenta Restlessbeauty,
un’opera poetica dedicata all’irrequieta bellezza. È costruita su cinque brani in lingua inglese. La voce di Lila accompagnata da Honeyjb, la sua amata chitarra elettrica e dalla batteria di Fabrizio Carriero, prova a recitare l’umore del tempo che scorre in una terra insaziabile.

“Restlessbeauty nacque quando iniziai a vedere la mia vita innamorata. La vidi combattere per riconquistare il suo tesoro: la natura divina dell’uomo e la sua libera umanità distorta e appesantita dalla disillusione e dal ripiegamento, persa e dispersa tra le distrazioni quotidiane, dimentica di essere una creatura sacra posta tra creature sacre, responsabile e amata.
Anche se il tempo quotidiano mi confonde mi sento da sempre responsabile di ciò che accade qui, il modo che ho scelto per comunicare questo sentimento nasce dal mio animo poetico e visionario, evoluto negli anni attraverso esperienze personali.”
Potete trovate il disco su spotify, itunes, deezer, apple music, amazon, tidal …e il video di Restlessbeauty su youtube.

Lila.
“Ecco, credo accadde tutto lì, in un piccolo spazio vitale “into my room”, un luogo a me sacro nel quale ancora si svolge tutto.”

Lila decide di suonare per davvero al suo quattordicesimo compleanno, fu in seguito a un dono di Lu, che un giorno si presentò a casa mia con un sacchetto malandato pieno di cassette, era l’intera discografia dei Nirvana!!! inizia ad ascoltare prima con fatica poi con passione il grunge di Cobain e si innamorò della stridente poesia della sua chitarra e delle sue dissonanze, cominciò quindi a provare e a trovare un ritmo alle sue intenzioni poetiche (non erano molte ma erano delle buone intenzioni).
Si fece prestare una chitarra al vicino di casa e prese lezioni, poi al diciottesimo ricevette la mia prima Acustic Guitar, una Florencia bordeaux che chiamò Pl che diventò anche il titolo del suo libro di poesie pubblicato in seguito.
Tutto il resto è una lunga storia d’amore, viaggi, studio, ascolto profondo e celebrazione della vita..
Quello fu solo l’inizio di una lunga che esperienza che l’avrebbe portata fin qui, e ad incontrare Artisti vivi e morti, quella moltitudine di creature luminose che l’hanno aiutata a esprimere la sua vita e a provare quel dolore immenso nel veder calpestare i sogni delle anime gentili.
“Quando tengo tra le dita HoneyJb (la mia chitarra elettrica) tutto si trasforma, anche la mia voce. E io mi sento libera!” Lila

Comments are closed.