Il mio sguardo a Cuba Racconto fotografico di un viaggio.

da Giovedì 16 febbraio
nelle ore di apertura del circolo
si può visitare della mostra fotografica
“Il mio sguardo a Cuba”
Racconto fotografico di un viaggio.
Di Niccolò Malvolti
In questo viaggio fotografico, ogni giorno è buono per conoscere e scoprire l’anima vera di Cuba, quella che va oltre al rum ai sigari e alle spiagge da sogno, girando in macchina per le strade disastrate dell’Autopista si può cogliere ogni particolarità.
Nella mostra il fotografo mette in evidenza la realtà di un paese diviso tra veti ed eccessi, dove il costo del rum è pari all’acqua, dove la musica e l’allegria non mancano mai anche tra i vicoli più poveri. L’intento delle foto sarà quello di raccontare e, perché no, trasmettere le emozioni provate nel momento dello scatto.
Un viaggio unico, in compagnia di amici, diventa così un’occasione per mostrare ancora una volta le meravigliose e frustranti contraddizioni di quest’isola, tra produttività e leggerezza d’animo, tra immobilità e sviluppo in un momento storico delicato dopo la scomparsa di Fidel Castro lo scorso dicembre.

Niccolò Malvolti

nato a Milano il 20 marzo 1987.
Fotografo amatoriale non ancora 30enne, inizia a studiare fotografia qualche anno fa affascinato dalla natura e da luoghi lontani.
Con gli anni il suo interesse cresce fino a diventarne la sua prima passione.
Tra libri, manuali, mostre fotografiche e molta molta “pratica sul campo” cerca di migliorarsi sempre più.
Testo scritto da Simona Zambini, curatrice della mostra.

Comments are closed.