Che sos Ainos

Sabato 18 novembre ore 21:00
CHE SOS AINOS
Quintetto di musica popolare
ingresso 5€
Come Gli Asini, pazienti, solidi, e, in questo caso, utili per contribuire a diffondere la musica e la
cultura tradizionale e popolare, anche con l’intento di riprendere il repertorio composto in questi
anni da Pino Martini.
Uno spaccato di musica popolare italiana e internazionale che unisce tradizione, ritmo,
conoscenza e ballo. Un riuscito mix di energia e poesia
Con
Pino Martini Obinu Bassista eclettico, “ s’ainu mannu”, (basso, trunfe, cori):
Salis, Stormy Six, Martini Bank , Blusimodo,
Tancaruja, Muriga, Sa oghe de su coro, Baracca Epos.
Tataj Minchillo Cantante ammaliante “che da solo basterebbe”, (voce, chitarra):
Jurnatèr, Balen’ Arrubia, Sa Oghe de su coro.
Stefano della Grotta Giovane chitarrista appassionato e “energizzante”, (chitarra, voce):
Caligo Benk, Cosimo & the hot coals, #induo, Civica jazz band.
Marta Mazzocchi “l’anima femminile”, intensa e giovane pluristrumentista
(fisarmonica, organetto, percussioni, chitarra, cori): Mediterraneo
dream; Uanema.
Sebastian Martini il più giovane, “uno che tiene il tempo” (percussioni , voce)
Caligo Benk, Rosso profondo.

Comments are closed.